120423 immagine

La vera trasgressione è amare la propria vita

Sono una ragazza di 19 anni e ho un fidanzato che ha qualche anno più di me. Durante il week end spesso andiamo in discoteca con tutta la compagnia. Io mi diverto a ballare, mentre il mio fidanzato spesso si ubriaca e comunque gli piace sballare per poter dire di essersi divertito. Questo a me non va più bene: solo che lui non vede alcun problema. Cosa posso fare per fargli capire che per me il problema esiste e che io non voglio un fidanzato che esagera? Io credo che sia un modo per apparire più sicuro di sé e per attirare l’attenzione. Sbaglio?

Martina

Vicenza

Gli eccessi sono sgradevoli per natura. Anche dal punto di vista morale tutto ciò che è troppo, come ci ricorda Seneca, è dannoso, per noi stessi e per gli altri. A volte andiamo in cerca dello sballo per il desiderio di trasgredire e di infrangere i divieti.

Crediamo che essere moderni, giovani, anticonformisti e quindi “in” voglia dire trasgredire, andare oltre ogni limite. E ci accorgiamo invece che una trasgressione che vuole distruggere tutto è stupida e cieca: il vero anticonformismo sta proprio nell’amare fino in fondo la propria vita e nel riuscire a goderne il più possibile.

A volte sono proprio i divieti eccessivi a generare non l’astensione, ma la pratica sotto forma di trasgressione, nella speranza o forse nell’illusione che ciò che è proibito sia sempre ciò che c’è di meglio, come dice Clarice Lispector.

A volte andiamo in cerca dello sballo perchè pensiamo che questo ci renda più sicuri. Ma siamo sicuri che ci si senta più sicuri? O piuttosto il rischio è proprio diventare incapaci di capire che cosa ci succede intorno? È forse più sicuro lo struzzo che, secondo la credenza popolare, mette la testa sotto la sabbia, così da non vedere il pericolo?

Nello sballo non abbiamo nulla da guadagnare e tutto da perdere.

Provi a parlare al suo fidanzato in un momento in cui siete tranquilli e provi a partire da se stessa: gli dica come si sente quando eccede, gli faccia capire che il suo comportamento può compromettere il vostro rapporto.

Gli chieda poi quali ragioni lo portino ad andare in cerca dell’eccesso, rimettendoci sia nella salute che nell’immagine nei confronti di lei. Che cosa pensa di guadagnarci?

Magari lo rassicuri poi che lei lo accetta e lo ha scelto per quello che è… quando non sballa.

“Madre dell’eccesso non è la gioia, ma la mancanza di gioia.” (Friedrich Nietzsche)
lavinia@ethicasas.it

120423
Senza titolo

Wine Meridian: nasce una nuova realtà editoriale www.winemeridian.com

17.01.2014

Un sogno e una sfida a fianco dei produttori, un nuoo progetto in cui Ethica collabora. Wine Meridian nasce dal quotidiano confronto con gli imprenditori del vino, gli export manager, i …

corso produttori

Corso per produttori: sviluppare l’export nel settore del vino

07.09.2013

L’export sta rappresentando sempre di più una chiave fondamentale per la competitività delle imprese vitivinicole italiane. I mercati internazionali del vino, però, presentano caratteristiche sempre più complesse …

Sede legale
Via Parini, 31 - 36100 Vicenza
Tel: 348 5727501
Fax: 045 5111343
P.Iva 03496610241

Ethica S.a.s. 2011 © - All right reserved